Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico | CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

20 dic 2017

Michelangelo e Caravaggio, la Fondazione cerca "alleati" per valorizzare la grande mostra (da ForliToday)

L'invito a "'collaborare' al buon esito della grande mostra" è rivolto alle associazioni culturali e le scuole.

Conto alla rovescia all'inaugurazione della mostra "L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio", in onda ai Musei San Domenico dal 10 febbraio al 18 giugno. La Fondazione Cassa di Risparmio ha rinnovato il bando per gli eventi collaterali all'esposizione al fine di "valorizzare non solo l’evento espositivo ma anche l’intero patrimonio culturale della comunità". L'invito a "'collaborare' al buon esito della grande mostra" è rivolto alle associazioni culturali e le scuole.

Il bando si rivolge in particolare, come di consueto, agli enti aventi natura giuridica privata e senza scopo di lucro che possano dimostrare una comprovata esperienza in ambito culturale; agli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti; e agli istituti scolastici di ogni ordine e grado di istruzione (primaria e secondaria). Ferma restando la possibilità di realizzare progetti condivisi attraverso la costituzione di reti di partenariato tra più soggetti non profit (nel qual caso la richiesta dovrà essere comunque presentata dal solo ente capofila) e fermo restando ovviamente il fatto che gli enti richiedenti devono avere la sede legale e/o operativa nel territorio di intervento della Fondazione.

Consuete anche le tipologie di intervento finanziabili (quali, ad esempio le creazioni e rappresentazioni artistiche; le iniziative in ambito teatrale, musicale e coreutico; gli eventi espositivi, installazioni e proiezioni e i convegni, visite guidate, eventi di valorizzazione del patrimonio storico-artistico) e quelle non finanziabili (come, sempre a titolo di esempio, le iniziative già in atto alla data di presentazione della richiesta o che prevedano ..... CONTINUA A LEGGERE SU FORLI TODAY

Nessun commento:

Posta un commento