19 giu 2015

Un viaggio multisensoriale nel Seppellimento di Santa Lucia. A Palazzo Bellomo dal 26 giugno al 30 agosto 2015


Le voci, i suoni e le atmosfere dell'opera di Caravaggio






La Galleria Regionale di Palazzo Bellomo a Siracusa è da sempre orientata alla didattica e alla valorizzazione del patrimonio culturale.
L’installazione "Un viaggio multisensoriale nel Seppellimento di Santa Lucia", ideata dalla Galleria Bellomo insieme a IAN - Innovative Art Network, nasce dal desiderio di sperimentare nuove forme di comunicazione che consentano la fruibilità delle opere non solo visivamente ma attraverso esperienze che coinvolgano altri sensi (udito, tatto, olfatto), in modo da poter essere accessibili in maniera innovativa. 

Il progetto, con la partecipazione di Michele Cuppone e la collaborazione di Red Raion e Strumenti Letterari, si è reso possibile grazie a partners come Bioturismo.

L’installazione sarà esposta nei locali del Museo Bellomo dal 26 giugno al 30 agosto 2015. 
Inaugurazione | venerdì, 26 giugno h. 18:30
Orari di apertura
da martedì a sabato: 9:00 - 18:30
domenica: 9:00 - 13:00
lunedì chiuso
Ingresso libero

“La pittura di realtà. Caravaggio e i caravaggeschi” a Sassari. In mostra anche la "Medusa Murtola"




Per la prima volta in Sardegna una mostra su Caravaggio, un evento di alta qualità e respiro internazionale nell’ambito delle arti visive. “La pittura di realtà. Caravaggio e i caravaggeschi” è proprio questo, una proposta culturale, artistica, capace di potenziare l’immagine di Sassari nel panorama di mostre fortemente significative e di grande richiamo per il pubblico, sia dei cittadini che dei visitatori esterni.
Dal 26 giugno al 30 ottobre, nella sala Duce di Palazzo Ducale, Sassari potrà ammirare una esposizione davvero unica.
La mostra, curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dall’amministrazione comunale, assessorato Cultura e turismo, in collaborazione con l’associazione Sassari Rinascimento, espone opere provenienti da prestigiose collezioni private italiane ed estere ma è anche l’occasione per riscoprire il patrimonio pittorico presente in città che, forse, non tutti i cittadini conoscono; in particolare si tratta di opere conservate nella pinacoteca Mus’A del Canopoleno e nella chiesa delle Monache Cappuccine.
Al centro del percorso espositivo un capolavoro della produzione giovanile di Caravaggio, la Medusa Murtola ...


Continua a leggere su Sardegna Reporter

[NEW: La mostra è prorogata all'8 novembre]


“La luce vince l’ombra” a Casal di Principe. Le opere degli Uffizi negli spazi confiscati alla camorra

Dal 21 giugno al 21 ottobre, il meglio della pittura seicentesca ispirato al Caravaggio nei locali intitolati a don Peppe Diana.




La mostra degli Uffizi a Casal di Principe (curata da Antonio Natali e Fabrizio Vona; catalogo disponibile “La luce vince l’ombra” Pendragon – Natali/Onali) è la diciottesima tappa de La Città degli Uffizi, prima volta assoluta in Italia invece il luogo: la villa confiscata al killer Brutus, uomo di Gomorra, oggi recuperata per ospitare l’esposizione. Opere eccezionali, da Artemisia Gentileschi a Mattia Preti, da Andy Warhol alle sculture femminili precristiane romane di Capua. Oltre alla mostra si possono visitare i luoghi tolti alla camorra – incontrando i testimoni, gustando i prodotti d’eccellenza (come la mozzarella e il vino fatti nelle terre confiscate alla mafie) – in compagnia degli “Ambasciatori della Rinascita”, narratori d’eccezione del bello e del brutto di una terra martoriata ma felice di rinascere.
“La luce vince l’ombra: gli Uffizi a Casal di Principe” è una mostra che polarizza l’attenzione sulla pittura del Seicento, artisti napoletani o a Napoli legati, linguisticamente affascinati dall’espressione di Caravaggio, poi con delle incursioni contemporanee, allo scopo di valorizzare opere oggi custodite a Napoli e a Firenze ...

Continua a leggere su Clarus

18 giu 2015

Appuntamento al buio, incontro con l'arte per ipo e non vedenti a Palazzo Zevallos

Alle gallerie di palazzo Zevallos visite guidate gratuite alla scoperta di Caravaggio



Un appuntamento al buio, per scoprire l'arte a occhi chiusi. Visite guidate per  ipovedenti e non vedenti, grazie a un libro tattile. A partire dal 18 giugno, alle Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano  -  polo museale di Intesa Sanpaolo a Napoli  -  sarà possibile prenotare visite guidate gratuite dedicate a persone con deficit visivo, realizzate in collaborazione con l'Unione Italiana Ciechi, con l'Università degli Studi di Napoli Federico II e con il centro Sinapsi dell'Università Federico II.

Per rendere fruibili le collezioni del museo e consentire agli utenti ipo o non vedenti di muoversi in maniera autonoma all'interno degli spazi espositivi, le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano ricorreranno a un libro tattile - disponibile per i visitatori dal 19 giugno - composto da una mappa degli spazi museali e le riproduzioni di alcune opere della collezione con la tecnica del fornetto Minolta, correlate da tavole didattiche Braille. Il volume è stato predisposto in collaborazione con il centro Sinapsi dell'Università di Napoli Federico II.

Per promuovere il progetto sono state organizzate due visite guidate nelle giornate di venerdì 3 e venerdì 17 luglio alle ore 17.  Successivamente il libro tattile sarà a disposizione, gratuitamente, su richiesta dei singoli visitatori con minoranza visiva o per visite guidate di gruppo, fino a un massimo di 10 persone, presso il bookshop delle Gallerie.

La visita guidata, della durata di un'ora, inizia introducendo il visitatore allo spazio museale anche con il supporto di una pianta in rilievo. Con l'ausilio di un mediatore culturale i partecipanti hanno modo di muoversi nel museo supportati da tavole a rilievo, consultabili tattilmente, che riproducono le opere selezionate (tra cui l'ultimo Caravaggio) da esplorare nel percorso ...


Continua a leggere su Repubblica Napoli

10 giu 2015

«Merisi, le verità dal buio»: Caravaggio torna al Pio Monte della Misericordia

  


Per la prima volta lo spettacolo itinerante “Merisi – Le verità dal buio” andrà in scena sabato 13 e domenica 14 giugno 2015, con due repliche a sera (ore 19:00 e 20:30), presso il Pio Monte della Misericordia, in via dei Tribunali n°253, a cura dell’Associazione Culturale NarteA, con testi di Febo Quercia per la regia di Febo Quercia e Antimo Casertano. La rievocazione storica prevede anche un calendario di appuntamenti fissati a cadenza mensile da ottobre a dicembre 2015.

“Merisi – Le verità dal buio” è uno spettacolo itinerante capace di catapultare il pubblico nella storia del più grande pittore del Seicento, Michelangelo Merisi detto il "Caravaggio": un secolo cupo di violenze e lotte politiche, in cui l’arte si intreccia alla religione e al pensiero, senza disdegnare la cruda verità della vita reale. Attraverso questa rievocazione storica, ambientata nel periodo napoletano dell’artista, al Pio Monte della Misericordia prende vita un’esibizione teatrale che non vuole essere un elogio del “genio”, ma una rappresentazione dell’uomo de Le Sette Opere di Misericordia e del suo tormento, che ne ha rivelato sui dipinti la grandezza artistica. Il lavoro teatrale sviscera non solo l’ingegnosità del pittore rivoluzionario, ma indaga la natura psicologica dell'uomo scomparso a Porto Ercole il 18 luglio del 1610 ...

Continua a leggere su Il Mattino


3 giu 2015

"Caravaggio e la Francia", incontro di studio a Napoli l'11 giugno




Caravaggio e la Francia
Incontro Internazionale di Studio
11 giugno 2015 ore 9.30 & ore 15.30
Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano
Via Toledo 185
in collaborazione con Consulat général de France à Naples, Institut français de Naples

Leggi la news integrale e scarica il programma completo


I tableaux vivants di Caravaggio al Complesso Donnaregina



In scena alle ore 10:30, 11:30 e 12:30 di domenica:
7 e 21 giugno, 5 luglio

1 giu 2015

"Il Caravaggio Scomparso": incontro con Alvise Spadaro il 10 giugno a Caltanissetta





Il Caravaggio Scomparso. La tutela delle opere d’arte
Incontro con Alvise Spadaro e ospiti
10 giugno ore 20.00
presso Galleria Civica d’Arte di Palazzo Moncada a Caltanissetta

In occasione dell’evento sarà esposta, per la prima volta a Caltanissetta, la copia della Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d'Assisi del Caravaggio, opera realizzata dal maestro Calogero Termine.
Galleria Civica d’Arte di Palazzo Moncada, dal 10 al 20 giugno, visitabile gratuitamente dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 escluso la domenica e il lunedì.

Scarica il PROGRAMMA

"La battaglia del Caravaggio conteso che divide Siracusa" (di Isabella Di Bartolo)

La tela del "Seppellimento di Santa Lucia" contrappone due rioni, Ortigia e Borgata. In luglio i risultati definitivi sulla collocazione



Non c’è pace per il capolavoro che Caravaggio dipinse a Siracusa. L’opera dedicata al “Seppellimento di Santa Lucia” non può tornare a casa e continua la sua peregrinazione d’arte e restauri tra chiese, musei, rimpalli di competenze e guerre tra cittadini, visitatori e guide turistiche. Il dipinto è oggi conteso da due rioni: Ortigia e Borgata. E dalle loro due chiese dedicate a Santa Lucia. La storia più recente dell’opera inizia nel 2006 quando il dipinto fa rientro, dopo 35 anni di attesa e vicissitudini varie, nella Basilica extramoenia della Borgata per il cui altare, nel 1608, Michelangelo Merisi l’aveva dipinta. Un ritorno in pompa magna salutato con entusiasmo dall’allora governo regionale con la promessa di valorizzare la chiesa della Borgata e renderla sicura con sistemi simili a quelli usati per la Gioconda al Louvre. Ma nulla è stato fatto e, 4 anni fa, per consentire interventi di messa in sicurezza dell’edificio, il quadro venne spostato ancora una volta. In un’altra chiesa: quella di Santa Lucia alla Badia, in Ortigia. Ed è qui, a piazza Duomo, che il dipinto si trova e dove è ammirato ogni giorno da 3mila turisti, senza alcun ticket di ingresso.

Ed ecco la guerra tra chi vorrebbe che rientrasse alla Borgata e chi, invece, vorrebbe che rimanesse nel cuore di Ortigia ...


Continua a leggere su Repubblica.it e naviga nel capolavoro conteso


"Caravaggio artista maledetto?": conversazione con Uliano Pieraccini il 27 giugno a Montemerano (GR)





Caravaggio artista maledetto?
Conversazione di Uliano Pieraccini
Sabato 27 giugno ore 18
presso la Biblioteca Comunale di Storia dell'Arte di Montemerano (GR)
evento a cura dell'Accademia del Libro

Leggi su Il Giunco