26 apr 2012

Ciclo di conferenze "Caravaggio, Giordano Bruno e l’invisibile natura delle cose"


Presso la sede dell' Istituto nazionale di Studi Romani, in piazza dei Cavalieri di Malta 2, Anna Maria Panzera, autrice di "Caravaggio, Giordano Bruno e l’invisibile natura delle cose", terrà un ciclo omonimo di conferenze con proiezioni, per due martedì successivi, 22 e 29 maggio, alle ore 16:30.

22 maggio, Ombre e lumi del Rinascimento romano:
l'incontro vuole presentare il Rinascimento a Roma portando il pubblico al di fuori dei luoghi accademici, negli ambienti privilegiati da Caravaggio: le strade, dove numerose botteghe d'arte erano frequentate da avventori eccentrici ed appartenenti ad ogni classe sociale; gli ambienti colti ma privati, dove si praticava una cultura non convenzionale.

29 maggio, Il nostro intendere è fantasia:
l'incontro sviluppa l'ipotesi che, respirando l'aria del tempo, Caravaggio si sia fatto portatore - anche inconsapevole - del pensiero filosofico più all'avanguardia del suo tempo, non escluso quello dell'eretico Giordano Bruno, sostenitore dell'infinità dei mondi, difensore della mente umana che, nella sua libertà, diventa metafora dell'universo infinito.

Visita il sito dell'Istituto Nazionale di Studi Romani: http://www.studiromani.it/html/calend-05-2012.htm

Anna Maria Panzera è storica dell’arte, specializzata nell’arte moderna e contemporanea. Insegna nella scuola pubblica secondaria e collabora con istituzioni universitarie e museali, dove – oltre ad insegnare la disciplina nell’ambito di corsi di aggiornamento per docenti ed operatori e tenere seminari su argomenti specifici – ha approfondito la teoria e il metodo della didattica dell’arte. Ha pubblicato saggi e libri. È fra gli autori del volume Educare all’Arte. Immagini Esperienze Percorsi, pubblicato da Electa nel 2009. 

24 apr 2012

L'opera di Caravaggio in mostra a San Pietro (Gallarate)

Riproduzioni in dimensioni reali dei quadri introducono all'opera del celebre pittore: l'esposizione sarà aperta dal 24 aprile al 6 maggio.

L'arte di Caravaggio in mostra nella chiesa di San Pietro a Gallarate: a partire dal prossimo 24 aprile fino al 6 maggio la chiesetta romanica ospiterà la mostra "Ex umbris in veritatem. Caravaggio", organizzata dal Centro culturale Tommaso Moro, in collaborazione con l'assessorato alla cultura del Comune di Gallarate, la Comunità pastorale S. Cristoforo, il Centro giovanile Famigliare Giovanni Paolo II e l'Istituto Sacro Cuore. "Perché il titolo Ex umbris in veritatem? Perché nel grande pittore lombardo c’è una profonda e drammatica ricerca della verità ultima delle cose" si spiega nell'introduzione. "La mostra intende delineare un percorso sintetico dell’opera del sommo pittore. Sono esposte le immagini di alcuni dei dipinti più significativi, dal periodo degli esordi romani agli ultimi giorni napoletani (dal 1592 circa al 1610). Nello studio del Caravaggio è impossibile separare l’opera dalla personalità dell’artista: la mostra punta sugli effetti realistici e 'teatrali' della rappresentazione e anche su alcune problematiche, quali i rapporti del pittore con la Chiesa, la committenza e con la tradizione cattolica in un momento di intenso dibattito culturale". Tre capolavori sono stati riprodotti in dimensioni originali, per consentire al visitatore la possibilità di uno sguardo più profondo alla genialità umana dell’artista: sono la Vocazione di Matteo, la Madonna dei pellegrini e la Flagellazione. Orari di visita: da lunedì a venerdì dalle 16 alle 18.30 e dalle 21 alle 22.30; sabato e festivi: 10-12.30 / 16-19 / 21-22.30. Possibilità di visite guidate per scuole e gruppi: info e prenotazioni allo 0331 797833. (fonte: VareseNews)

13 apr 2012

18 e 19 aprile 2012: Conferenze su Caravaggio per la XIV Settimana della Cultura presso l'Archivio di Stato di Roma

In occasione della Settimana della Cultura 2012,  l’Archivio di Stato di Roma propone alcuni incontri di studio, una visita guidata alla sede monumentale e un'esposizione di documentazione iconografica relativa al territorio presso la sede succursale. In particolare si segnalano le seguenti conferenze presso il Palazzo della Sapienza - Corso del Rinascimento 40:

18 aprile 2012, ore 16:30
Caravaggio a Roma: le presenze femminili
Conferenza di Orietta Verdi
Palazzo della Sapienza – Sala Alessandrina

19 aprile 2012, ore 16:30
Caravaggio a Roma: il processo per diffamazione (1603)
Conferenza di Michele Di Sivo
Palazzo della Sapienza – Sala Alessandrina



4 apr 2012

La "Buona ventura" capitolina ora accessibile con EmozionART - Emozionarsi nell'ARTE

Presso i Musei Capitolini è ora fruibile una postazione multimediale e interattiva N.O.B.E. (No OBstacle to Emotion) che, attraverso un percorso emozionale studiato e scritto da Marco Cardinali e Maria Beatrice De Ruggieri (Emmebi diagnostica artistica), rende accessibile al visitatore di qualsiasi età e capacità cognitive e percettive la Buona ventura di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. Il progetto è stato proposto dall'Istituto "Leonarda Vaccari" di Roma, Centro per la riabilitazione, l'integrazione e l'inserimento delle Persone con disabilità. L'iniziativa rientra nel progetto EmozionART - Emozionarsi nell'ARTE.

La scheda della "Buona ventura":

L'esperienza avviene toccando una tavola termoformata che rappresenta il dipinto e che contiene quattro zone interattive: il volto della zingara, il volto del giovane, le mani dei due al centro del dipinto, la mano sinistra del giovane con la spada. Toccando ciascuna delle diverse aree sensibili si attivano le voci, i suoni e le musiche che, attraverso diverse reazioni emotive e sentimentali, costruiscono il dialogo amoroso e di sottile inganno tra i due personaggi.  I dettagli dell'immagine dipinta, i volti, la bocca, gli occhi si animano, dando vita a brani recitati di questo colloquio in forma di madrigale, in cui la zingara rappresenta la seduzione e il giovane il desiderio di amore.  L'intreccio delle mani intende dare espressione di molteplici significati dei gesti che intrecciano la lettura della mano da parte dell'indovina e l'inganno del furto dell'anello.

3 apr 2012

Il tour di primavera della compagnia TEATRI35 con i suoi spettacoli ispirati alle opere di Caravaggio

Nuove rappresentazioni nei mesi di aprile e maggio 2012 della compagnia TEATRI35 dei due spettacoli ispirati ai quadri di Caravaggio: "Per grazia ricevuta" e "Tableaux vivants: Caravaggio e i Caravaggeschi" 

Di seguito alcune date degli spettacoli più importanti:

7 e 8 APRILE: "Tableaux vivants - Caravaggio e i Caravaggeschi" - in collaborazione con la Nuova Orchestra Scarlatti - Museo Diocesano di Napoli - NAPOLI - 6.30 pm - 9.00 pm

12 APRILE: "Per grazia ricevuta" - Crucifixus festival di primavera 2012 - Chiesa di San Nicola Vescovo - RIVA DI SOLTO (BG) - 8.45 pm - 9.20 pm - 10.00 pm

22 APRILE: "Per grazia ricevuta" - in occasione della XIV settimana della cultura - Teatro di Corte di Palazzo Reale di Napoli - NAPOLI - 11.30 am - 5.00 pm

Le altre date degli spettacoli sono a questo link: http://www.teatri35.it/tour.html

Omicidio di stato? L'ombra della Curia romana sulla morte di Caravaggio (di Giacomo Galeazzi da "La Stampa")

Vi presentiamo un articolo più completo sull'ipotesi che il Caravaggio sia stato assassinato a Palo, di cui si è tornato a discutere in questi giorni, cogliendo volentieri l'occasione per una precisazione: a dispetto di alcune rivelazioni non veritiere circolate, Francesca Curti e Orietta Verdi, che pure sono state contattate per dare il loro contributo con un intervento sulla vita di Caravaggio che farà parte, insieme a saggi di altri autori, del volume a cura del professore Vincenzo Pacelli, sono estranee a presunti ritrovamenti documentari inediti presso l'Archivio di Stato di Roma, riguardanti la morte dell'artista, che anzi possono smentireCLICCARE QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO PUBLICATO SU "LA STAMPA"