26 gen 2012

LA VERSIONE DIGITALE DELLA MOSTRA "UNA VITA DAL VERO. CARAVAGGIO A ROMA"


Sul sito dell’Archivio di stato di Roma è disponibile la versione digitale della mostra “Una vita dal vero. Caravaggio a Roma”, allestita a Roma nel Complesso della Sapienza (11 Febbraio - 15 Maggio 2011), in occasione del IV centenario della morte del grande pittore. Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610) è raccontato attraverso i documenti originali, restaurati e conservati presso l’Archivio di Stato di Roma, scoperti e mostrati al pubblico in questa importante occasione. Si sono potuti così ricostruire alcuni momenti della vicenda umana del grande pittore , e aspetti finora sconosciuti legati all’ambiente intellettuale, culturale e artistico frequentato dal maestro lombardo nel periodo vissuto a Roma.

La mostra virtuale è stata costruita sulla base di un progetto web che intende riprodurre l’assetto reale dell’esposizione svoltasi presso l’Archivio di Stato di Roma nel febbraio-maggio 2011, ideata da Eugenio Lo Sardo, e a cura di Orietta Verdi e Michele Di Sivo. Per favorire l’accesso e la conservazione dei contenuti culturali e fatti salvi i principi della valorizzazione e della diffusione della conoscenza, entrambi obiettivi di ogni istituzione culturale, si sono digitalizzati gran parte dei materiali utilizzati per la mostra.

Grazie alle versione digitale della mostra , l’utente potrà in tal modo fruire di tali contenuti, delle immagini dei documenti e dei quadri, che hanno contribuito a ricomporre il racconto ‘dal vero’ della presenza di Caravaggio nella città del papa.

La mostra virtuale è a cura di Marina Morena. Per la realizzazione della mostra virtuale si è utilizzato il CMS (Content management system) Museo& web, distribuito dall’Otebac .

23 gen 2012

Rovinato dal fumo delle candele parte il restauro del San Sebastiano (da LaProvincia di Como)

COMO. Sono iniziate le opere di restauro del "San Sebastiano" conservato nella sagrestia del Duomo di Como, attribuito in un primo tempo a Caravaggio, più sicuramente copia di poco successiva, ma preziosa perché l'originale del Merisi è perduto.
Se ne sta occupando l'Accademia di belle arti Aldo Galli con un finanziamento garantito dalla Classe 1942 della Stecca «grazie all'interessamento personale di Fausto Arneri Borghese e di Guglielmo Invernizzi, che sono anche rispettivamente presidente e consigliere della commissione cultura dell'associazione», commenta l'ingegner Clemente Tajana, direttore dell'accademia mentre conduce tra i corridoi, accompagnato dall'amministratore dell'istituto Salvatore Amura, per mostrare da vicino questo capolavoro.
Un'opera che fa storia a sé visto che appartiene alla collezione di Marco Gallio, nipote del cardinale Tolomeo, quasi contemporanea al dipinto di cui è una delle tre copie conosciute: le altre due si trovano a Roma e a Parigi, rispettivamente, un quadro, questo, di dieci, al massimo venti anni successivo secondo gli esperti, primo fra tutti lo storico dell'arte Roberto Longhi che portò alla luce questo prezioso documento più di cinquant'anni fa. Quindi si tratta di un olio su tela del Seicento, di grande formato (200 centimetri per 140) con una cornice lignea a ... CONTINUA A LEGGERE SU LA PROVINCIA DI COMO

Napoli, a Palazzo Zevallos Stigliano in mostra il "Ritratto di vecchia signora" di Rembrandt (a confronto con la Sant'Orsola di Caravaggio?)

NAPOLI - Le Gallerie d’Italia di Palazzo Zevallos Stigliano ospitano in questo periodo una opera di grande interesse e intensità: il Ritratto di vecchia signora di Rembrandt, frutto della proficua collaborazione con il Museo Statale di Belle Arti Pušhkin di Mosca che espone, fino al 26 febbraio 2012, il Martirio di sant’Orsola di Caravaggio, delle collezioni Intesa Sanpaolo, all’interno della grande mostra monografica dedicata al maestro lombardo.

Una doppia possibilità di scoperta quindi all’interno dell’Anno della cultura e della lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia: a Mosca, il pubblico del Museo Pushkin potrà ammirare il capolavoro caravaggesco che chiude in bellezza il percorso espositivo e rappresenta la conclusione del percorso umano e artistico del pittore, in quanto realizzato poche settimane prima della tragica scomparsa; a Napoli, i visitatori delle sede museale di Intesa Sanpaolo avranno una occasione unica per conoscere un’opera di uno dei più grandi pittori della storia dell’arte europea ... CONTINUA A LEGGERE SU ILMATTINO.IT

PRESENTATA LA MOSTRA SU CARAVAGGIO AL MAR DI RAVENNA: APERTURA IL 12 FEBBRAIO

 Si è tenuta il 17 gennaio, nella  Sala della Passione della Pinacoteca di Brera, alle 11.30, la conferenza stampa di presentazione della mostra: "Caravaggio, Courbet, Giacometti, Bacon... Miseria e splendore della Carne. Testori e la grande pittura europea" con gli interventi di Ouidad Bakkali, Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna,  Sandrina Bandera, Soprintendente e Direttore della Pinacoteca di Brera, Lanfranco Gualtieri, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Claudio Spadoni, curatore della mostra e Direttore scientifico del Mar e Marco Antonio Bazzocchi, Docente di Letteratura italiana presso l'Università di Bologna.
Sandrina Bandera, che ha introdotto gli ospiti, ha espresso la sua volontà di presentare la mostra "Caravaggio, Courbet, Giacometti, Bacon... Miseria e splendore della Carne. Testori e la grande pittura europea" a Brera, perché Testori oltre ad essere stato una della figure culturali di spicco della città di Milano, era un assiduo frequentatore della Pinacoteca e del quartiere. In seguito ha raccontato anneddoti della vita quotidiana del critico milanese, dalla sciarpa rossa, che passeggiava nel cortile della Pinacoteca.
L'Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna, Ouidad Bakkali è intervenuto per primo mettendo in evidenza il percorso culturale e il progetto scientifico che sta alla base della mostra, ponendo come obbiettivo della politica comunale in materia di cultura quello di creare percorsi e di far crescere il patrimonio culturale e umano della città, in prospettiva della candidatura a Capitale Europea del 2019. Ha proseguito, infatti, sottolineando l'impegno del professor Claudio Spadoni e dello staff del MAR Museo d'Arte della città di Ravenna nell'organizzare mostre di alto profilo, che negli ultimi  anni si sono distinte a livello nazionale ed internazionale. Ha sottolineato l'importanza del lavoro svolto anche sotto il profilo didattico con un'offerta rivolta a tutti tipi di scuole e gruppi di adulti, non ultimo l'appuntamento dedicato ai  "Genitori e bambini". Appuntamento, che consente alle famiglie di partecipare in modo attivo alla visita delle mostre organizzate dal Museo, dove i genitori svolgono un laboratorio didattico con i propri figli sotto la guida degli operatori culturali del MAR.
L'Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna ha poi rivolto un caloroso ringraziamento allo sponsor, la Fondazione Cassa di Risparmio .... CONTINUA A LEGGERE SU RAVENNANOTIZIE.IT

Conferenze “Roma al tempo di Caravaggio 1600-1630”: aggiornamenti

Su cortese comunicazione della professoressa Silvia Danesi Squarzina, e da informazioni sul sito della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma, comunichiamo le seguenti variazioni del calendario del ciclo di conferenze “Roma al tempo di Caravaggio 1600-1630” (Palazzo Venezia, Sala Altoviti):

GIOVEDÌ 26 GENNAIO [anziché giovedì 2 febbraio]
h. 17.00 Alessandro Zuccari
(Università La Sapienza di Roma)
Le reazioni alla pittura del Caravaggio e la nascita del caravaggismo a Roma

MARTEDÌ 31 GENNAIO [anziché martedì 10 gennaio]
h. 17.00 Silvia Danesi Squarzina
(Università La Sapienza di Roma)
Caravaggio e il teatro della crudeltà

GIOVEDÌ 2 FEBBRAIO [anziché giovedì 26 gennaio]
h. 17.00 Caterina Volpi
(Università La Sapienza di Roma)
Il posto dei quadri e la loro funzione: allestimenti concettosi al tempo di Caravaggio

13 gen 2012

28 gennaio: Presentazione del libro "CARAVAGGIO, GIORDANO BRUNO E L'INVISIBILE NATURA DELLE COSE"

A Fondi (LT) al Castello Caetani (Piazza Matteotti), sabato 28 gennaio a partire dalle ore 16.00 si terrà la presentazione del libro di Anna Maria Panzera, "CARAVAGGIO, GIORDANO BRUNO E L'INVISIBILE NATURA DELLE COSE".

Sarà presente l'autrice. 

Parteciperanno all'incontro: Giuliano Montaldo (regista e sceneggiatore), Eugenio Canone (direttore di ricerca CNR), Alessandro Zuccari (ordinario di storia moderna all'Università di Roma La Sapienza). Coordina l'incontro Virginio Palazzo (consigliere Associazione Giuseppe De Santis).

Nell'ambito dell'incontro verrà proiettato il film di Giuliano Montaldo "GIORDANO BRUNO" (1973).

CLICCARE QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUL LIBRO

3 gen 2012

Ultimi aggiornamenti della Rassegna stampa sul SANT AGOSTINO GIUSTINIANI

Sempre più corposa la rassegna stampa sul Sant Agostino Giustiniani, grazie al prezioso contributo dell'amico Michele Cuppone. Questi gli ultimi due articoli pubblicati nel mese di dicembre 2011:

LA CITTÀ ETERNA AL TEMPO DEL MERISI (di Marco Bona Castellotti) 18-12-11
UN CARAVAGGIO DI TROPPO (di Marco Bona Castellotti) 31-12-11


TROVATE LA RASSEGNA STAMPA COMPLETA ED AGGIORNATA AL SEGUENTE LINK:  http://caravaggio400.blogspot.com/p/rassegna-stampa-completa-sul.html